Se hai scelto di non accettare i cookie di profilazione e tracciamento, puoi aderire all’abbonamento "Consentless" a un costo molto accessibile, oppure scegliere un altro abbonamento per accedere ad ANSA.it.

Ti invitiamo a leggere le Condizioni Generali di Servizio, la Cookie Policy e l'Informativa Privacy.

Puoi leggere tutti i titoli di ANSA.it
e 10 contenuti ogni 30 giorni
a €16,99/anno

  • Servizio equivalente a quello accessibile prestando il consenso ai cookie di profilazione pubblicitaria e tracciamento
  • Durata annuale (senza rinnovo automatico)
  • Un pop-up ti avvertirà che hai raggiunto i contenuti consentiti in 30 giorni (potrai continuare a vedere tutti i titoli del sito, ma per aprire altri contenuti dovrai attendere il successivo periodo di 30 giorni)
  • Pubblicità presente ma non profilata o gestibile mediante il pannello delle preferenze
  • Iscrizione alle Newsletter tematiche curate dalle redazioni ANSA.


Per accedere senza limiti a tutti i contenuti di ANSA.it

Scegli il piano di abbonamento più adatto alle tue esigenze.

Close the Gap, Coop rilancia la battaglia per ridurre l'Iva sugli assorbenti

ANSAcom

Close the Gap, Coop rilancia la battaglia per ridurre l'Iva sugli assorbenti

ANSAcom

In collaborazione con Ancc-Coop

Torna la petizione online con l’obiettivo di un milione di firme

Milano, 29 febbraio 2024, 18:25

ANSAcom

ANSACheck

Coop rilancia la battaglia per ridurre l 'Iva sugli assorbenti - RIPRODUZIONE RISERVATA

Coop rilancia la battaglia per ridurre l 'Iva sugli assorbenti - RIPRODUZIONE RISERVATA
Coop rilancia la battaglia per ridurre l 'Iva sugli assorbenti - RIPRODUZIONE RISERVATA

ANSAcom - In collaborazione con Ancc-Coop

Giunge al quarto anno ‘Close The Gap. Riduciamo le differenze’, la campagna Coop per l’uguaglianza e l’inclusione di genere che taglia traguardi e rinnova battaglie. In primis quella per abbattere l’Iva sui prodotti mestruali, dopo la decisione del governo Meloni di rialzarla dal 5% al 10%, (era stata abbassata al 5% nel gennaio 2023). Riparte così la sottoscrizione alla petizione ‘Il ciclo è ancora un lusso!’ lanciata dal collettivo Onde Rosa nel 2019 e sostenuta da Coop fin dal 2021. L’obiettivo è quello di raggiungere un milione di firme. Con lo slogan ‘La tassa di essere donna’ da gennaio Coop ripropone quindi la sottoscrizione alla petizione su change.org. “L’Italia vive un periodo economicamente difficile e ci sono dimensioni che per le donne sono biologicamente ineliminabili quindi ci sfugge la logica con cui i prodotti che suppliscono a queste dinamiche non siano inclusi nei beni di prima necessità“, osserva Maura Latini presidente di Coop Italia. La petizione aveva raggiunto le 680mila firme a fine 2022, quando lo stesso governo Meloni aveva abbassato l’Iva sui prodotti mestruali al 5%. Per sottolineare l’ingiustizia della decisione di rialzarla nuovamente, Coop ha rilanciato la sottoscrizione a gennaio 2024 raggiungendo oltre 703 mila firme e si impegna, da gennaio fino a fine maggio 2024, a “neutralizzare” questo aumento simulando, sugli assorbenti a marchio, l’Iva al 5%. Coop ha esteso poi la sottoscrizione a personalità del panorama sociale ed economico. Solo per fare alcuni nomi: Linda Laura Sabbadini, statistica ed editorialista, Alessandra Mosca, professoressa aggiunta all’Università Bocconi, Lella Golfo, presidente Fondazione Marisa Bellisario, Andrea Notarnicola, Global Inclusion Art 3, Natasha Maesi, presidente nazionale Arcigay, Vera Gheno, sociolinguista, Azzurra Rinaldi, economista. Nomi che compariranno in un ‘Appello’ che sarà ufficializzato in occasione dell’ 8 marzo, Giornata Internazionale delle Donne, quando nella rete vendita Coop compariranno anche presidi di sensibilizzazione sul tema.

ANSAcom - In collaborazione con Ancc-Coop

Da non perdere

Condividi

Guarda anche

O utilizza